Su quali supporti è possibile applicare il microcemento

Su quali supporti è possibile applicare il microcemento ?

Il microcemento può essere applicato su quasi qualsiasi tipo di supporto, malta cementizia, autolivellante, terrazzo alla veneziana, marmo, piastrelle, cartongesso o gesso. Può essere applicato su superfici verticali, orizzontali, in spazi interni ed esterni.

Non va mai applicato su legno naturale o su supporti soggetti a dilatazioni di diverso tipo. Il supporto deve essere consolidato.

La superficie deve essere asciutta e priva di polvere e grassi.

La planarità del supporto determinerà l’aspetto finale.

Una delle principali proprietà del microcemento è la sua elevata aderenza. Essa permette di applicare il microcemento sulle piastrelle, agevolando le ristrutturazioni ed evitando la rimozione del rivestimento originale, a condizione che le piastrelle siano stabili e non staccate. In questi casi è necessario usare la rete per rinsaldare il supporto. 
Vedi il video tutorial sul metodo di applicazione del microcemento su piastrelle.

Microcemento su piastrelle, gres o terrazzo alla veneziana

Condizioni ottimali e stato della superficie da rivestire
La preparazione del supporto è importante quanto l’applicazione. Se il supporto non soddisfa le condizioni necessarie, non potremo applicarlo fornendo le dovute garanzie.
La superficie deve essere livellata, consolidata, priva di sporcizia e con un grado di umidità inferiore al 5%.
Nel caso in cui il supporto sia una malta, prima di applicare il microcemento, essa dovrà aver fatto presa da almeno quattro settimane per verificare l’assenza di eventuali fessure comparse durante il processo di stagionatura.

Microcemento per piscine
Abbiamo un sistema 
di rivestimento proprio  esclusivo per piscine. 

Microcemento su legno naturale o parquet
I pavimenti in parquet o in legno naturale presentano un numero elevato di giunti. I loro listoni si dilatano in diverse direzioni provocando tensioni difficili da controllare e che possono provocare fessure nel rivestimento, motivo per cui queste pavimentazioni non risultano adatte a un’applicazione diretta del microcemento sulla loro superficie. In questi casi è necessario rimuovere il pavimento esistente e preparare il supporto prima della posa del prodotto.